Il video del depistaggio della morte di Paolo Borsellino

Un video girato dagli inquirenti nelle strade in cui fu rubata l’auto usata per l’attentato di via D’Amelio del 1992 in cui morì Paolo Borsellino. E arriva la prova: il falso pentito indica il posto sbagliato, Spatuzza quello giusto. E’ la conferma di un’indagine inquinata per troppo tempo da qualcuno. Per convenienza o per ragion di Stato non si sà ancora. I principali attori di questa triste storia sono stati i falsi pentiti che davanti ai giudici si sono auto accusati di avere avuto un ruolo nell’attentato del 19 luglio ’92. A cominciare dal furto della Fiat 126 che venne imbottita di tritolo e fatta esplodere in via D’Amelio. E’ da questo primo taroccato tassello, oggi ricostruito bene dalla procura di Caltanissetta e dalla Dia nissena, che le indagini furono subito deviate e spostate verso altri obiettivi.

Commenti

commenti

site statistics