India censura film “Hate Story” perchè la locandina è troppo osè

Un tribunale di Calcutta (India) ha ordinato di coprire con della vernice la schiena di un’attrice di Bollywood che compare sulla locandina del film Hate Story“. La pellicola, diretta dal regista Vikram Bhatt, è stata paragonata a “Basic Instint” per alcune scene molto esplicite interpretate dall’attrice debuttante bengalese Paoli Dam. Nonostante il film sia già stato censurato con il taglio delle scene più piccanti, l’Alta Corte di Calcutta ha vietato ai distributori di esporre le locandine originali.

If you can see this, then you might need a Flash Player upgrade or you need to install Flash Player if it's missing. Get Flash Player from Adobe.

Commenti

commenti

site statistics