L’ostaggio dell’Isis John Cantlie si fa beffe degli americani

Dopo essere stato lontano dalle telecamere per oltre un anno e non aver dato notizie di sé per quattro mesi, l’ex reporter britannico John Cantlie torna al suo ruolo di “inviato dell’Isis” con un video da Mosul, in cui si fa beffe degli americani e dei loro bombardamenti. L’ostaggio dello Stato islamico, diventato suo malgrado protagonista dell’efficientissima e professionale macchina della propaganda jihadista, è apparso in un reportage di circa tre minuti realizzato dalla casa di produzione Al Hayat del Califfato e diffuso dall’agenzia Aamaq su Internet.

If you can see this, then you might need a Flash Player upgrade or you need to install Flash Player if it's missing. Get Flash Player from Adobe.

Commenti

commenti

site statistics