Hidekichi Miyazaki è il centenario più veloce del mondo

Hidekichi Miyazaki ha 105 anni ed ha corso i 100 metri in 42.22 seconds diventando l’uomo più veloce del mondo nella sua categoria: gli over 100. Hidekichi ha corso i 100 metri durante la Kyoto Masters Autumn Competition di Kyoto (Giappone(, un giorno dopo aver compiuto 105 anni.

If you can see this, then you might need a Flash Player upgrade or you need to install Flash Player if it's missing. Get Flash Player from Adobe.

Monaco shaolin Shi Liliang corre sull’acqua per 125 metri

Il monaco shaolin Shi Liliang a Quanzhou (Cina) ha percorso 125 metri correndo sull’acqua ed ha battuto il record mondiale da lui stesso conquistato nel 2014. Il monaco shaolin vive nel tempio locale della città cinese: per compiere questa impresa ha esercitato lo “Shuishangpiao“.

If you can see this, then you might need a Flash Player upgrade or you need to install Flash Player if it's missing. Get Flash Player from Adobe.

La Torre ha vinto il Palio di Siena 2015 del 2 luglio

La contrada della Torre ha vinto il Palio di Siena del 2 luglio dedicato alla Madonna di Provenzano. La Torre è tornata a vincere dopo dieci anni grazie all’accoppiata Andrea Mari detto Brio sul cavallo Morosita Prima. Per il fantino si tratta della quinta affermazione in Piazza del Campo, la seconda consecutiva dopo il successo dell’agosto 2014 nella contrada della Civetta. Per il cavallo, Morosita Prima è invece la seconda vittoria. Guarda il video

Usaing Bolt corre mano nella mano con la campionessa cieca Terezinha Guilhermina

Usain Bolt ha corso mano nella mano con Terezinha Guilhermina, l’atleta più veloce del mondo tra i paralimpici nella specialità T11 (cecità totale). L’evento si è svolto all’interno della sfida “Bolt contro il tempo” ribattezzata “Mano a Mano” a Rio de Janeiro (Brasile). Terezinha e Bolt hanno corso per 50 metri legati per i polsi con una corda, come avviene sempre nelle gare dei Paralimpici per non vedenti, ed hanno ottenuto un tempo di 9:12. Guarda il video

Vince la maratona ma viene scambiato per un intruso

Mariano Mastromarino è stato il primo argentino a vincere la Maratona di Buenos Aires (Argentina). Durante la gara però il campione è stato invitato a lasciare la corsa perché sospettato dai funzionari di corsa di essere un “intruso“. Il corridore è stato avvicinato dai mezzi dell’organizzazione che gli hanno intimato di lasciare la corsa. Guarda il video

“Race the Tube” nella metropolitana di Milano

Race the Tube” nella metropolitana di Milano (Italia). La moda di sfidare la metro in una gara di velocità è arrivata anche da noi. Muniti di una telecamera GoPro, due runner attendono l’apertura delle porte alla fermata Duomo della linea M1 a Milano e poi sfrecciano sulle scale e nella piazza fino alla successiva fermata Cordusio. Tutto ripreso in soggettiva ovviamente. Guarda il video

Scende dalla metro e la riprende alla fermata successiva

Questo ragazzo scende dalla metropolitana di Londra (Inghilterra) alla stazione di Mansion House e corre a tutta velocità fino a quella successiva, Cannon Street, dove riesce a risalire sullo stesso convoglio tra gli applausi dei passeggeri che lo avevano lasciato alla fermata precedente. Riuscireste ad imitarlo? Guarda il video

Palestrato scivola sul tapis roulant davanti alle telecamere

Un’intervista realizzata all’interno di una palestra americana si trasforma in una scena esilarante. Colpa di un uomo che si trova alle spalle dell’intervistato, che cade sul tapis roulant. L’uomo si avvicina con scioltezza all’attrezzo ma non si accorge che questo è in funzione. Non appena mette un piede sulla pedana in movimento, l’uomo viene sbalzato in aria. Guarda il video

A 104 anni Stanisław Kowalski stabilisce il nuovo record europeo dei 100 m

Il polacco Stanisław Kowalski, 103 anni, ha corso i 100 metri in 32.79, nuovo record europeo di categoria. L’uomo ha dichiarato che ha trascorso gran parte della sua vita lavorativa piedi o in bicicletta ma solo all’età di 92 anni ha scoperto la passione per la corsa. Afferma inoltre che la sua buona salute gli consente di fare tutto quello che vuole senza mai andare da un medico per una visita. Guarda il video

Maratoneta rimane appesa a ponte elevatoio

Una scena che si vede solo nei film quella alla quale hanno assistito centinaia di persone presenti a Fort Lauderdale (Stati Uniti) per la maratona a favore della ricerca sul cancro al seno. Una partecipante è rimasta appesa al ponte elevatoio che si è sollevato. Mentre stava passando infatti, il ponte si è alzato per permettere il passaggio di una nave. Così la donna è rimasta sospesa a sette metri d’altezza. Fortunatamente, grazie al pronto intervento della squadra dei Vigili del fuoco, non ci sono state brutte conseguenze. Guarda il video

site statistics