http://www.videolike.it/images/crazyvideo.jpg" alt='' />

Giovane ucraina chiede aiuto al Web

Lei è una giovane ragazza ucraina che ha deciso di utilizzare il Web per fare un appello a tutti gli utenti di Internet. Perché? Per far sì che il suo paese, immortalato su tutte le prime pagine dei quotidiani del mondo a causa dei violenti scontri degli ultimi giorni, abbia la possibilità di ritrovare la libertà dalla dittatura.

If you can see this, then you might need a Flash Player upgrade or you need to install Flash Player if it's missing. Get Flash Player from Adobe.

Spot di Google India sull’amicizia ritrovata

Uno spot davvero toccante sull’amicizia ritrovata. Google India, in questa pubblicità vuole dimostrare come la tecnologia odierna, permetta di fare cose che fino a qualche anno fa erano impossibili. Grazie al motore di ricerca, due giovani ragazzi riescono a far incontrare dopo decenni i due nonni, amici di un’infanzia lontana e perduta. Guarda il video

Il giro del mondo con 852 foto di Instagram

Un’opera collettiva creata da ben 852 mani. Lo ha reso realtà invece Jullien Thomas, direttore artistico francese, che ha messo insieme proprio 852 foto trovate sul social network Instagram e postate da altrettanti utenti, per realizzare un video che racconta un viaggio nel mondo fra Parigi, Sydney, Barcellona, ​​Londra e New York. Guarda il video

Google Helpouts: video tutorial con un esperto che fornisce un aiuto Live personalizzato

Google Helpouts è il nuovo servizio che offre un’infinità di video-tutorial che hanno un costo perchè sono dal vivo. Qualche euro per ogni sessione e si è seguiti in tempo reale da un insegnante, un tutor, esperto nel settore prescelto. Si tratta di nuovo modo di fornire un aiuto personalizzato attraverso video Live. L’obiettivo? Aiutare le persone ad aiutarsi. Guarda il video

Video Come funziona Facebook Graph Search

Mark Zuckerberg ha presentato il nuovo rivoluzionare servizio di Facebook denominato “Graph Search“. Si tratta di un sistema che permette una ricerca social (cosciente della privacy) creata per poter ricevere una risposta esatta a una domanda precisa. Si potrà cercare solo quello che è stato condiviso e non si tratta di una ricerca web: la graph search e la web search sono due cose molto diverse. Al momento 4 sono le aree predisposte alla ricerca: foto, persone, interessi e posti. Guarda il video

HypnoDomination: domnosis è la nuova frontiera eros del Web

Lei parla in chat con voce suadente, e impartisce ordini. Lui a chilometri di distanza ascolta, obbedisce e soprattutto… paga. Si chiama domnosis (dominazione ed ipnosi) ed è l’ultima frontiera delle chat a pagamento. I protagonisti di questo particolare rapporto sono la padrona che ipnotizza e l’ascoltatore che invece rimane passivo. Compito della mistress è quello di indurre una sorta di trance nel suo cliente, fargli fare un “viaggio” tutto mentale nei desideri più nascosti. Tutto finalizzato, ovviamente, ad una reazione fisica. Guarda il video

Houaka Yang: il ladro di iPhone più furbo del Web

Un uomo ha rubato un Apple iPhone e non ha resistito alla tentazione di filmarsi col suo nuovo gioiellino e ha perfino messo il video su Youtube. Questa incredibile storia ha portato in carcere il ragazzo americano Houaka Yang. Il video riprendeva il ragazzo a casa sua, e infatti le sue parole lo confermano: “Salve, questa è la mia casa, sto girando questo filmato con una videocamera che ho rubato”. Guarda il video

Rocco Siffredi sindaco di Palermo

La candidatura di Rocco Siffredi alla carica di sindaco di Palermo (Italia) è chiaramente una bufala: la notizia infatti è già stata prontamente smentita. Ma ora in Rete spopola una video-parodia nel quale il divo di film a luci rosse si cala nella parte, dettando le linee guida della propria campagna elettorale: lavoro per tutti e meno spazzatura. Guarda il video

Come sarebbe stato Facebook negli anni 90

Spesso si pensa al futuro e a come evolverà internet nei prossimi anni, ma si può anche essere curiosi di sapere come sarebbe stato un sito internet attuale qualche anno fa. Proprio per questo ecco un video realizzato da Squirrel Monkey che mostrano come sarebbe stato Facebook negli anni ’90, quando ancora c’erano Geocities, Altavista e pochi altri e si navigava con Netscape o addirittura con il prompt usando come sistema operativo Windows 3.1. Guarda il video

Federica Sciarelli a Chi l’ha Visto legge i siti vietati visitati da Salvatore Parolisi

Nella puntata del 15 febbraio 2012 di “Chi l’ha visto?” in onda su Rai Tre si è stato sorpassato il limite dell’informazione serie con quella di spazzatura. La conduttrice Federica Sciarelli, infatti, in maniera molto disinvolta, legge in studio l’elenco degli indirizzi dei siti web e dei video vietati ai minori che Salvatore Parolisi ha visitato nei giorni successivi alla scomparsa della moglie Melania Rea. Guardate che imbarazzo si crea tra il pubblico e gli ospiti. Guarda il video

La storia dei Social Media in un video

E’ possibile racchiudere la storia del Social Media in un video? Sì, in un’animazione di due minuti e mezzo senza dimenticare nulla. Si parte dall’inizio dai primi esperimenti di condivisione, da Geocities, fino ad arrivare al 2000, anno dal quale si è cominiciato a dar vita al fenomeno della condivisione dei contenuti con la nascita di Blogger per poi arrivare al 2002 con la nascita di Friendster il primo vero sito di social network per come li conosciamo oggi che dal 2006 deve far fronte al suo declino. Nel 2003 nasce LinkedIn, poi MySpace, Facebook che stravolge tutto e coinvolge tutti, e poi nel 2006 Twitter. Oggi il fenomeno è consolidato e ha conosciuto nel 2011 il massimo della popolarità. La nascita di altri siti come Google+ e Pinterest. Guarda il video

Kissenger: come baciare per davvero una persona tramite Internet

Da oggi è possibile baciarsi a distanza. Kissenger è una particolare applicazione che consente di trasmettere un bacio virtuale tramite Internet. Il sistema utilizza due robot opportunamente interfacciati a distanza, che hanno la forma di una bocca umana, dotati di sensori e motori per simulare il bacio. Con Kissenger è possibile trasferire un bacio virtuale attraverso i moderni media digitali. Guarda il video

Cosa succede online quando muori?

La morte è qualcosa che nemmeno i social network quali Facebook, Twitter e Youtube riescono ad esorcizzare. Può tuttavia fare in modo che almeno la vita virtuale, e le sue tracce digitali, non finiscano come cenere al vento. Nota statistica un pò macabra: ogni minuto, in media, muoiono tre utenti di Facebook. Nel 2011 sono morti 1,78 milioni di loro. Almeno i loro profili, con sorrisi, allegria, messaggi, pensieri, domande, almeno questo, questo pochissimo tesoro di vita, questo ricordo, questi attimi di vita, possono eternarsi in una luce senza tramonto. Guarda il video

Comunicato ufficiale hacker Anonymous contro la chiusura di Megaupload e Megavideo

Il comunicato ufficiale che Anonymous ha diffuso in Rete e che fa riferimento alla chiusura dei siti di file sharing Megavideo e Megaupload, che ha portato anche all’arresto del fondatore Kim Schmitz. Gli hacker di Anonymous come reazione hanno oscurato i siti del Dipartimento della Giustizia Usa, dell’Fbi, della Universal e di Mpaa e Riaa, rispettivamente produttori cinematografici e discografici americani, principali imputati per la chiusura di questi 2 portali web. Guarda il video

Michele Santoro a Servizio Pubblico: “la democrazia è sospesa da anni”

Servizio Pubblico è il nuovo programma visibile in streaming di Michele Santoro che sta avendo un notevole successo. Nel corso dell’anteprima della terza puntata il presentatore dichiara: “Berlusconi dice che Napolitano ha sospeso la democrazia, ma lui lo vota lo stesso il governo. Voglio dire a Berlusconi che la democrazia e’ sospesa in Italia ma da parecchi anni, perche’ e’ sottratta la possibilita’ di scegliere i propri rappresentanti con un’informazione veramente libera“. Guarda il video

Damien Walters diventa stuntmen grazie al web

Damien Walters è diventato famoso da quando ha cominciato a fare la controfigura e la sua fortuna la deve appunto ad Internet e a tutti i video postati da lui per vantarsi con i suoi amici. Infatti lo hanno chiamato per fare lo stuntman in molti film di Hollywood.

Michele Santoro presenta Servizio Pubblico su Internet: “Questa tv fa schifo”

Michele Santoro torna in tv il 3 novembre. Questa volta attraverso una multipiattaforma internet e un network di tv locali. Michele Santoro ha presentato il suo nuovo programma in streaming via Internet: a Servizio Pubblico non bastano le sottoscrizioni web di 10 euro, serve una forma di disobbedianza televisiva ogni giovedì sera. Il conduttore ha infatti invitato gli spettatori a spegnere le tv tradizionali e accendere Servizio Pubblico sul web, perché ogni giovedì i dati di ascolto recepiscano il messaggio degli utenti, convinti che “Questa tv fa schifo“. Guarda il video

Michele Santoro online in “10 euro in tv”

Michele Santoro approda on-line con un intervento-video intitolato “10 euro in tv”, con il quale conferma la data la data del 3 novembre per la messa in onda su multipiattaforma del suo programma “Comizi d’amore”.

site statistics